Archive for 28 Dicembre 2006

Dic 28 2006

L’EROS NARCISISTICO

Pubblicato da archiviato in Senza categoria

Ancora una volta scrivo da un treno in corsa, trecento kmh…eh già l’alta velocità!
Ricevo un sms…scusate rispondo o un tempo troppo lungo di risposta potrebbe far pensare delle cose sbagliate al mio simpatico interlocutore:))) telefonico.
Ok fatto;) La caparbietà di questo individuo è straordinaria, ma mi chiedo a cosa sia dovuta!
Trovo la risposta in un libro del dott. Paolo Crepet! Accidenti, mi suscita ilarità quello che leggo!
Crepet mi mette di buon umore perchè oltre ad essere bello fisicamente e mentalmente è molto comprensibile e spiega bene certi concetti.
Ma questa parte sembra proprio …come si dice “COME IL CACIO NEI MACCHERONI”
Segno ancora una volta che le storie sono migliaia, milioni….tutte uguali o quasi.
Che la psiche reagisca in modo quasi programmato?
Mi chiedo: siamo forse delle macchine con delle schede a circuito integrato?Certo, ci sono le eccezioni(quando la scheda va in tilt ihihi) che confermano la regola, ma questo è un caso tipo e da un’incazzatura iniziale si sta trasformando in una sorta di studio dello stesso!
Anzi, altro che incazzatura, mi piace vedere e studiare le situazioni, insomma come dire…il fine giustifica i mezzi…sopporto per il bene della scienza e anche della curiosità personale!(anche per altro ma non lo dico manco sotto tortura)
Magari per poter dire a Crepet: ti sei sbagliato mio caro psicologo! Fino ad ora però, ci ha azzeccato su tutto.
Vi giuro la parte che parla dell’erotismo narcisistico dei sessantenni è straordinario!
A tal proposito mi permetto di citare esattamente le parole di Crepet riportate a pag 77 del suo libro dal titolo “Sull’Amore!”:
“Vi sono persone che ritengono l’eros un correlato importante ma non qualitativo, si perdono la bellezza di un sentimento che dà spessore alla vita: in realtà non sanno amare o non sono interessati ai sentimenti. Per queste persone, i rapporti sono quasi forme di autoerotismo. Non perchè l’altro non esista, ma perchè non importa che abbia un nome, un’anima.
Si tratta di erotismo narcisistico, tipico degli uomini di una certa età. Godono del fatto che quella ragazza sia innamorata, che ci <>, si offra, soprattutto se giovanee carina. Sedurre in quella fase della vita, significa sentirsi vivi, quanto meno appetibili. Sono uomini assorbiti dall’idea di piacere, di mantenere un APPEAL sociale. In quest’ottica è marginale che il rapporto finisca in un letto: il gioco può anche esaurirsi con la conquista. Quello che interessa è il preliminare sessuale, il sedurre una donna, portarla a sè( se questa non leggesse Crepet naturalmente;) ) : l’obiettivo principale, a quel punto, è raggiunto”.
Ecco siamo ai limiti del ridicolo!
Non che con ciò voglia sminuire qualcosa o peggio ancora qualcuno. Al contrario, forse qui potrei anche aprire un contraddittorio con Crepet, ma devo tener conto dei recidivi per cui ….tralascio…:)
Ognuno fa quel che può in quanto fatto a modo proprio e quindi reagiamo come meglio ci detta il nostro “Io” interiore.
Le donne ad esempio dovrebbero smetterla di trattenersi dallo scopare come meglio sentono per paura di essere giudicate “puttane” dal proprio partner…scusate il termine e anche perchè c’è un altro sms in arrivo :)
Ecco fatto:), chiedo venia! ma il “soggetto” merita attenzione dal punto di vista “terapeutico” direbbe Crepet, io mi limito a definirlo …interessante dal punto di vista delle conferme di ciò che il bel Paolo scrive:)! Insomma lui fa teoria ed io voglio mettere in pratica…posso? Se occorresse un’iscrizione alla facoltà di psicologia lo farei immediatamente, mi affascina troppo la materia e sono pure portata mi ha detto una mia amica che di mestiere fa la psicologa…guarda caso anche lei:); non è mai troppo tardi! Non ho più 20 anni ma ho due palle che potrei noleggiarle a chi ne facesse richiesta entro la fine dell’anno perchè dopo aumentano le tariffe.
Uhmmmm arriva un buon profumo di caffè! Mi scoccia interrompere questo scrivere dolcissimo mentre ascolto Bubblè che ha una voce apprezzabile…mi ricorda Sinatra da giovane…ha stile il ragazzo!
….Rieccomi, mi sono persa un paio di minuti nel paesaggio desolato che attraversa il treno, l’erba è tutta gelata e siamo già vicino Vercelli e visto quello che si paga una prima classe sul DJV potrebbero anche alzare i caloriferi…ho freddo!
Riflettendo! Come si può portare rancore verso chi agisce in determinati modi senza che se ne renda conto obiettivamente?
Sarebbe come prendersela con un bambino perchè ha rotto un bicchiere no?
Non si rende conto che il bicchiere apparteneva ad una collezione di vetri di murano del ‘ 700; che fai lo ammazzi di botte? E’ solo un bambino in fondo, un innocente bambino, se lo sgridi e gli urli potresti scioccarlo! Sarà meglio dire: fa nulla tesoro era solo un bicchiere del ‘ 700 veneziano!I bambini disarmanti e spontaneamente crudeli. Nella vita ci sono cose molto più importanti dei bicchieri d’epoca no?. Guarda ad esempio la delicatezza di un fiore o la bellezza…scusate altro sms…fatto, non era importante perchè non era lui! Dicevo, che se si provasse a guardare in giro magari si troverebbe qualcosa di più prezioso, che ne so una nipotina di cui non conoscevate l’esistenza. Pensate che gioia!!!! Pensate al vostro Ego cosa direbbe?: ” Uhmmm che bello vengo attenzionato dalla nipotina eh eh eh ho ancora questa posibilità alla mia età”! (che tra l’altro diminuisco di qualche annetto;P Scusate arriva il caffè…puahhh è peggio di una ciofeca! Forse sbaglio, ciofeca è già il massimo della schifezza!
Beh sapete che c’è di buono a viaggiare sul DJV…che arriva sempre in orario per cui esattamente tra 24 minuti sarò a destinazione:) Promette la giornata…sarò con le persone a cui tengo davvero e mi farò pure una canna alla faccia dell’opposizione :) Fini sarebbe perfino invidioso di me…
Eh già perchè prima ai cugini fai la nanna e cambi il pannolino…20 anni dopo ti ci fai le canne insieme, questo è il bello della vita…E’ tutta una sorpresa!
Beautifull life:)))
Mille sorrisi per tutti.

10 commenti